lunedì 25 febbraio 2013

LB: Laboratorio di fotografia

LF: Laboratorio fotografico

Oggi sono stata invitata da alcuni insegnanti che conosco in  una scuola media a raccontare agli studenti della mia passione per la fotografia.
Per evitare di fare un discorso lungo ed articolato sul come mi sono avvicinata a quest'arte, dopo aver proiettato ed analizzato alcune delle immagini che posto su instagram o facebook, ho pensato di mettere i ragazzi in gioco offrendo loro la possibilità di creare dei setting fotografici portando degli oggetti da casa e suggerendo parole chiave affichè potessero scatenare la loro creatività, i ragazzi si sono suddivisi in più gruppi ed hanno iniziato a pensare sul come sviluppare un concetto attraverso una fotografia.
Sono emerse fotografie molto diverse tra loro e quello che mi premeva  trasmettere ai ragazzi è che bisogna stare attenti alle apparenze perchè guardandomi (sono partita da me) che non mi curo particolarmente, mi vesto sempre di nero, non vado spesso dalla parrucchiera, non mi trucco ecc,  difficilmente mi avrebbero abbinato alle fotografie che faccio: fiori, cuori, dettagli teneri di bambini ecc
Proprio dalle immagini che mi piace fare emerge che anche dentro di  me (come in ognuno di noi)  c'è un desiderio di bellezza che si manifesta attraverso la cura del dettaglio fotografico, come per dire, attenzione a giudicarci solo da come siamo "fuori" e a quest'età è molto facile scivolare in questo tipo di atteggiamento (a dire la verità, purtroppo,  anche in età più matura...)
Poi sono emersi concetti sulle fotografie come l'unicità, l'originalità,  il giudizio su una immagine che può essere  positivo o negativo, ho infatti raccontato loro di alcune mie fotografie che vengono vissute da chi le vede in modo diametralmente opposto..
Una volta, ad esempio,  ho fatto una fotografia ad una bambina con intorno al corpo tante mani degli amici che la stringevano, volevo che questo gesto e posizione rimandasse al concetto di amicizia ma una persona guardandola mi ha detto che la piccola così sdraiata  le ricordava una tomba e subito dopo interveniva un'altra persona che invece difendeva  la positività dell'immagine che avevo fatto.
Quando si fanno fotografie e si mettono a "disposizione" degli altri bisogna essere pronti anche a giudizi non sempre positivi.
Questo  laboratorio fotografico è stato l'occasione per parlare di internet e di  tutto quello che gira intorno al mondo del web, confrontarmi con loro si è cercato di capire come utilizzare al meglio questo strumento affascinante (sempre se ben usato).
Ho scritto un post molto lungo, chiedo venia, è che oggi sono emersi tanti concetti profondi ed importanti che mi dispiaceva liquidarli in poche parole inoltre ho visto ragazzi adolescenti coinvolti e desiderosi di imparare qualcosa di nuovo mettendosi in gioco con tanto entusiasmo.
Vi lascio alcune immagini dei setting fotografici fatti dai ragazzi devo dire niente male:-)
sfondi colorati per usare nel setting fotografici

via alle composizioni


"La paura"

"Scuola"

"Felicità"
alcuni degli oggetti che ho messo a disposizione dei ragazzi per i setting fotografici



prove con la luce

materiali diversi

"Amicizia"


"Una passione nel cuore"

"Evoluzione della specie"

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Bellissima iniziativa. Ammirevole la tua disponibilità messa a disposizione degli altri, in questo caso di adolescenti :) Interessante e coinvolgente il tema trattato, ma soprattutto il modo semplice che hai usato per far capire a loro cosa significhi la parola ".set" .... Un abbraccio Enza

Anna Moru ha detto...

Enza my love:-) Grazie! E' un'esperienza da ripetere anche con altri ragazzi perchè ne vale la pena di stare con loro, non sono sempre e solo dannati come spesso si descrivono ma hanno un cuore grande con dentro tante belle cose;-)

Anonimo ha detto...

Lo so ... lo so hanno tante belle cose dentro, si tratta solo di trovare la giusta chiave per poterle fare uscire e tu sicuramente hai questa capacità kiss

Cinzia ha detto...

Anna mi é piaciuto tanto questo post, é molto interessante e anche molto incoraggiante il racconto di come la fotografia abbia fatto emergere tanti lati del tuo carattere che altrimenti pochi avrebbero visto...c'è qualcosa in ognuno di noi....ho scritto un commento anche sul tuo primo post ma non lo vedo più...comunque era per farti tanti in bocca al lupo in questa tua nuova avventura...io ti seguo..:-) Ciao

Anna Moru ha detto...

Grazie Cinzia sei gentilissima! Ti aspetto ancora a trovarmi

Tulimami ha detto...

Anna ciao!!! Non sapevo avessi un blog, son contenta che ti sia lanciata!

Anna Moru ha detto...

Carissima Anna, grazie! Inizio una nuova avventura e vedo già con occhio diverso i vari blog perchè prima di iniziare non mi sono mai veramente interessata;-) gentilissima ad essere passata di qua<3